L’ombra del giardino: Ryōanji

Articolo di studio Oggi ho un pò di tempo e voglio rispolverare un argomento che mi ha appassionato negli anni di studi: voglio parlarvi del giardino di Ryōanji a Kyoto in Giappone. Se non lo conoscete, prima di leggere questo post, vi invito a visitare la bellissima galleria fotografica di Frantisek Staud.

Ciao autunno

La bellezza è una promessa di felicità diceva Stendhal…. come non crederci di fronte ai colori di questo Acer davidi e al sorriso di Federico… Oggi è l’ultimo giorno d’autunno e vorrei salutarlo e rendergli omaggio… omaggio per il buon tempo e il pieno di colori, stupendo, che sin qui ci ha offerto. Ciao autunno… … Continua a leggere

Verso l’inverno (Malus Prairie fire)

L’inverno è alle porte (quello metereologico data 1 dicembre)… qui nella bassa bolognese oggi regna la nebbia…. uhm, che fatica lavorare così… per fortuna ci sono i miei melini 🙂 Lo scatto che vi propongo oggi ritrae i pomi del Malus Prairie fire. Questo crabapple è stato selezionato ed introdotto dall’università dell’Illinois nel 1982, le … Continua a leggere

An amateur 1870 Fred Walker

Ricordando questo amateur di Walker viene da pensare che esistano giardinieri, per i quali aperti o chiusi gli occhi, è questione sottile e poca conta… Buona settimana a tutti.

Felicità autunnali: Prunus pissardi e cerasifera

Ancora colorazioni autunnali: non mi stancherò mai di ringraziarle… Queste che vedete sono di semplici Prunus cerasifera (sulla vs. destra) e di Prunus pissardi (sulla vs. sinistra). Mi emoziona il giallo limone dei comuni mirabolani e il rosso porpora dei pissardi: colori non puri, sporcati di verde e di ruggine, eppuri vividi, intensi, nella luce … Continua a leggere

Felicità autunnali: Acer monspessulanum

E’ tempo dell’ Acer monspessulanum qui a Bologna. Di questi giorni nessuna pianta mi emoziona come questa… Anni fa, gli amici miei, scherzando, avevano preso a chiamarmi Paolino di cognome Monspessulanum tanto rompevo le scatole a decantare questo acero minore…

Diceva Zhuangzi…

Diceva Zhuangzi che camminando si forma la strada… Ancora più bello sarebbe dire: insieme, camminando, si forma la strada…

La botanica fantastica di Alfredo Pasotti

Vi dicevo ieri che ho impiegato quasi due anni per recuperare il libro di Lionni… Ma tutto il male non viene per nuocere: in quel periodo girovagando in rete, afflitto dagli insuccessi della ricerca del volume, il caso vuole che mi imbatta in una recensione di Alfredo Pasotti che commenta su un rarissimo Manuale di … Continua a leggere

Manifesto per il giardino

Recentemente ho visto sul sito di Report il documentario Confronting the evidence (in onda domenica 24 settembre su Rai3), il primo filmato americano distribuito gratuitamente che mette in luce i punti oscuri dei fatti dell’11 Settembre e tutte le omissioni prodotte dalla Commissione d’indagine americana.

Giulio Pantoli. Una vita tra le rose

Oggi vi voglio segnalare un delicatissimo manuale per la coltura delle rose: Giulio Pantoli, Una vita tra le rose. Manuale per la coltura delle rose Società editrice Il ponte Vecchio, Cesena, 2005 E’ intensa e appassionata l’esperienza di rosaista che esce dalle parole di Giulio Pantoli, la si comprende sin dalla bella dedica alla compagna … Continua a leggere

I giardini come lenimento e terapia

Articolo di studio Nella nostra tradizione culturale è cosa quasi scontata associare al giardino una sensazione di piacevolezza e di umano benessere. Dall’Eden in poi i giardini sono intrecciati, legati all’idea della prosperità umana ed hanno acquisito il valore di un bene salutare, un luogo fragile del ristoro e della speranza di prosperità e anche … Continua a leggere

Viburnum opalus

Del Viburno opalo ho grande stima: è una pianta rustica, ha motivi ornamentali in tutte le stagioni, è di facile manutenzione.

Viale di farnie e giaggioli

Uno dei luoghi che preferisco e che, come altri, ogni anno ho in conto di visitare è questo semplice e maestoso viale di farnie e giaggioli (Quercus robur e Iris germanica)… Un viale, visibile dalla strada pubblica, di una importante villa di campagna: Villa Mareschi ora Villani Emma a Lovoleto, frazione di Granarolo dell’Emilia.

Tree spirit project

  Vi segnalo il bellissimo lavoro del fotografo Jack Gescheidt. Essenzialmente fotografie di alberi e corpi umani, nudi: un atto d’amore nei confronti della natura, sentito, appassionato. Questo il motto del sito: To share the love of trees as inspiration for others to more fully see, appreciate and enjoy trees, raise money to help preserve … Continua a leggere

Il giardino di Tonino: un racconto

E’ passato poco tempo (due settimane) da quando se n’è andato mio zio Tonino, contadino quasi ottantenne, attivo fino all’ultimo dei suoi giorni… A Tonino io devo la passione per la terra e la coltivazione: da cìnno (bimbo) alla domenica, quando la mia famiglia si spostava dalla città in campagna, lui mi aspettava e mi … Continua a leggere

Il giardino di Nausicaä

“Quando gli umani distruggono l’equilibrio del mondo, la foresta lo ripristina, ad un costo enorme per se stessa. Il marciume diviene proprio lo strato di base per gli alberi che si è mangiato. Mangiare ed essere mangiati… opposti ed uguali in questo mondo. La foresta intera… una vita” Miyazaki, H., NAUSICAÄ della valle del vento, … Continua a leggere

Forsythia: varietà e differenti usi

Le forsizie nei nostri giardini sono piante comuni e in questi giorni cominciano a fiorire. Osservando nella mia città (Bologna) la loro collocazione e la loro manutenzione ho l’impressione che pochi giardinieri ne conoscano le differenti varietà. Ho pensato quindi di presentare le selezioni che uso e i loro differenti impieghi.

Giardini in terra d’Amiata: un racconto

Racconto di fantasia Il giardiniere, ci dissero, era un tipo schivo, di poche parole, noi non lo incontrammo; sapevamo di due giardini suoi, uno in un castagneto ai piedi del monte Amiata e l’altro in un vecchio pascolo, verso la sommità dell’adiacente monte Labbro. Il primo lo trovammo senza sforzo, i locali lo conoscevano come … Continua a leggere

Vivere accanto agli alberi… Sapolsky e Giono

“…quando i nostri antenati s’interrogavano sui grandi quesiti dell’esistenza lo facevano contemplando una cortina inestricabile di alberi o un orizzonte senza fine?” Da Sapolsky, R., “Are the Desert People Winning?”, Discover Vol. 26 No. 08, Anthropology, 2005.

Paolo

Giardiniere, classe 65, bolognese. Perito agrario e una laurea in Scienze della Formazione. Alcuni anni passati nella cooperazione sociale e tanti altri nei cantieri, dove i giardini nascono. Per uno sguardo sui miei appuntamenti futuri clicca qui