La ribellione degli alberi e il cedro Etrog

Ci avviciniamo al natale e i miei figli mi chiedono l’albero da addobbare, non amo molto questa usanza 👿 , diciamo che la trovo poco “rispettosa”.

Tra le storie che tiro fuori per sostenere la necessità di maggiori attenzioni verso il mondo vegetale la mia preferita è quella della ribellione degli alberi che viene dalla tradizione ebraica dei Midrashim.

Si afferma che, Dio, creando il terzo giorno le piante, disse le seguenti parole “… dalla terra spunti vegetazione… alberi frutto portino frutta …” (Bereishit 1:11), ma quando gli alberi apparvero qualcosa era cambiato, “… la terra si riempì di vegetazione… gli alberi portarono frutta.” (Bereishit 1:12). Non si ebbero alberi frutto che portano frutta quindi, ma semplicemente alberi che portano frutta.

Alcuni Midrash spiegano la differenza linguistica narrando la storia di una disobbedienza, quella degli alberi che non ascoltarono il comandamento divino di essere completamente frutto, interamente commestibili quindi. Gli alberi vennero alla luce nelle maniere più differenti e rispetto all’essere commestibili ridussero ciò a una parte di essi, il semplice frutto e questo non in tutti i casi: alcuni alberi vennero completamente senza frutta. Ma ci fu un albero che non si ribellò. Il cedro Etrog segui il comandamento e come Dio volle il suo legno ha ancor oggi il sapore del suo frutto (Sukka 35a). Il cedro in questa tradizione è l’albero della conoscenza del bene e del male, l’albero vietato ad Adamo ed Eva. Curioso è sapere che l’albero vietato agli esseri umani nell’Eden è l’albero che solo ha ubbidito al comandamento divino.

Uscendo dalla complessa esegesi ebraica è affascinante in questa storia, la vicinanza, il contatto tra destini umani e destini vegetali. Alberi ed esseri umani sono entrambe creature nate con un comandamento e con un dono: la libertà, entrambe possono spendere la loro libertà in termini di indipendenza, di ribellione verso il proprio creatore. Entrambi condividono le sorti di questa terra non più Eden, di questa terra sola e rispetto al divino, silenziosa.

Un saluto grande …. lo farò l’albero di natale… lo farò icon_dho.gif


Ricerca attraverso i Tags: Technorati Tags: ,


I commenti sono chiusi.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: