• TEDx Talks: Suzanne Simard

Ok figlio

Ieri ho chiesto a mio figlio Ettore se aveva voglia di fare un video e raccontare un nostro giardino per le scuole. Abbiamo ripreso al volo alcune scene con il telefonino, per fare una prova. Voglio condividerne un paio, così, senza montarle, senza pensarci troppo sopra, con l’idea che descrivono si un giardino, ma sopratutto … Continua a leggere

L’invenzione della natura selvaggia

Erano mesi che l’algoritmo di Amazon mi perseguitava con messaggi del tipo: PAOLO Amazon ti consiglia L’invenzione della natura selvaggia. E ancora, PAOLO in base ai tuoi interessi leggi L’invenzione della natura selvaggia! Alla fine ho ceduto e come da tempo ho imparato Amazon non sbaglia e sa fin troppo bene cosa mi piace e … Continua a leggere

Nel giardino di Patrizia

… e se mi sono trovato qui, solo di fronte a questo scorcio autunnale, nel giardino di Patrizia, devo ringraziare un colpo di vento e acqua che ci ha scompigliato i piani e fermato le intenzioni, la frenesia giardiniera. Così guardo le foglie di fico a terra: mi chiedo se avranno dato buoni frutti e … Continua a leggere

Dove apprendo (Contrafforte Pliocenico)

Una delle mie fantasie più ricorrenti in questo periodo è su un’aiuola inaccessibile che da anni mi cattura in cima al torrione più smilzo e scapigliato di Monte Adone. Siamo sul Contrafforte Pliocenico, un lungo bastione naturale figlio di sabbie e ghiaie trasportate dai torrenti appenninici nel golfo marino che fu in questa terra tra … Continua a leggere

Habitat e giardino

Ieri, spinto dalla lettura del bellissimo Garden Revolution: How Our Landscapes Can Be a Source of Environmental Change di Larry Weaner e Thomas Christopher, sono andato a riprendere in mano (quasi un bisogno di rassicurazione) i testi che uso per i miei approfondimenti sulla natura. Al lavoro di Weaner in particolare dedicherò uno spazio a … Continua a leggere

Libri 2 (il paesaggio vivente)

Una cincia che si protegge dal freddo in una buca del terreno tutta ammassata ai suoi simili, la sua capacità di mantenere internamente una temperatura estiva, le cellule di una piccola erbacea come la Polymnia che si preparano all’inverno concentrando gli zuccheri e lasciando congelare a poco a poco l’acqua spillata dalle pareti per sfruttare … Continua a leggere

Paesaggi commestibili

Il giardinaggio commestibile è un’idea che mi conquista sempre più. Ho cominciato ad interessarmene scoprendo casualmente anni fa il lavoro di  Robert Hart attraverso il suo libro Forest Gardenig. Il  sottotitolo del volume era “coltivare paesaggi commestibili”: fu amore a prima vista (ne scrissi qui). Da allora mi sono messo d’impegno e oltre a studiarmi i manuali … Continua a leggere

Alto Adige arriviamo :)

Originally posted on Associazione culturale Maestri di Giardino:
Il nostro appuntamento di giugno in Alto Adige si avvicina e bisogna completare le prenotazioni per organizzarci al meglio. Il programma è quello annunciato qualche mese fa. Si inizia sabato 23 giugno alle ore 10 a Bressanone nel meraviglioso vivaio di erbacee perenni di Hofer dove l’architetto…

Inaugurazione

Originally posted on Il giardino delle stanze sonore:
Patrizia Merendi, Fiorella Fiocchi e Paolo Tasini hanno il piacere di invitarvi all’inaugurazione dell’opera di land art “Preludio“ domenica 6 maggio 2018 in via Felicina, 1 Bologna Preludio è un’istallazione che introduce il Giardino delle Stanze Sonore di Patrizia Merendi. Eseguita in salice in pelle, annuncia il clima e il…

Il giardino delle stanze sonore

Originally posted on Il giardino delle stanze sonore:
Ho sempre creduto che un giardino nascesse da un progetto realizzato su carta e poi messo in pratica. Mi rendo conto che ci sono modi diversi di fare giardino e per me, che ho sempre praticato l’esperienza dell’arte, plasmare stanza per stanza questo ambiente è stato, ed…

I giardinieri si incontrano

Dieci, quindici anni fa, di questi tempi, Libereso era spesso chiamato a Bologna per incontri e conferenze. Io, quando me lo chiedeva, lo ospitavo e con la famiglia ci godevamo il piacere di stare insieme. Di quelle giornate più che i discorsi in aula ricordo le passeggiate per giardini, per cavedagne sulle nostre colline; ogni … Continua a leggere

Le paludi magiche di Jan e le foreste viventi di Joan e Robert

A Bologna piove, nevica: ho tempo per un paio di segnalazioni veloci. La prima è Paludi magiche, un magnifico documentario di Jan Haft per la sua Nautilus Film, finalmente disponibile in lingua italiana grazie a Discovery Italia. Incantato da questo lavoro sulle zone umide europee (le riprese provengono da Danimarca, Finlandia, Germania, Norvegia, Repubblica Ceca, … Continua a leggere

Sepp e i giardini a cratere

Ragazzi uno che professa di aver come miglior strumento di lavoro l’escavatore e come miglior partner operativo il maiale già da subito mi ispira e tanto… Ho appena letto il nuovo libro di Sepp Holzer, Come trasformare il deserto in paradiso per i tipi di Arianna Editrice e devo dire che mi piace davvero tanto la … Continua a leggere

Il lavoro del giardiniere e il vento di Maurizio

Ho passato la settimana scorsa a Verona con un gruppo di aspiranti giardinieri iscritti a un corso d’introduzione professionale richiesto da Lega Ambiente all’associazione Maestri di Giardino di cui faccio parte. Oltre agli aspetti tecnici abbiamo affrontato i temi caldi del settore: i problemi dell’albo professionale, gli adempimenti burocratici, il pasticcio del sistema fiscale che … Continua a leggere

Molto vicina e radicalmente lontana

Oggi ero con i bambini del nido e della materna dell’Atelier dei Piccoli per aiutarli con il loro orto: abbiamo raccolto bietole, scacchiato pomodori, controllato porri e patate… Tutti conoscevano e distinguevano, ma poi siamo passati in giardino e qui i nomi delle piante nessuno li sapeva. Io ho iniziato a classificare come fanno gli … Continua a leggere

Giardini per crescere @Atelier dei piccoli

Oggi il nostro maestro sarà il giardino […] via Il giardino: storie di Cura, di Semi e di Rinascita. — Atelier dei Piccoli Leggendo questo racconto trovo che sia sempre un piacere vedere quanto possono essere semplici i gesti, le pratiche che ci fanno avvicinare come giardinieri ai bambini nelle scuole. Al di là dei … Continua a leggere

Salita (Buon 2017)

Entrare in un castagno… …può essere un’avventura… …da vivere senza pensiero… …dando un’occhiata indietro… … godendosi la salita. Poranceto, 29 dicembre 2016

Natura invisibile

Ci sono documentari che catturano l’attenzione e stimolano l’approfondimento più di un saggio divulgativo come questo ottimo lavoro di Thierry Berrod e Quincy Russel per i tipi della Mona Lisa Production. Tre episodi di 55 minuti l’uno per raccontarci tre aspetti (Plantes conquérantes, Plantes communiquantes, Plantes superpuissantes) che la ricerca scientifica contemporanea va approfondendo sulle piante. Piante … Continua a leggere

Duisburg-Nord

Un paesaggio ruderale, un’area costruttiva dismessa e riconquistata dalla vegetazione può essere ripresa e coltivata? E come? I nostri abbandoni territoriali sono sempre più estesi: campagne, aree urbane, distretti industriali. Che piani abbiamo? Quali idee? A gennaio approffitando della fiera di Essen ho visitato il Landschaftspark Duisburg-Nord e sono rimasto affascinato dal lavoro di Peter Latz. … Continua a leggere

La vita segreta degli alberi

Preparando l’incontro di Sabato e Domenica con la Rete di Cooperazione educativa – C’è speranza se accade@ LA TERRA DELL’EDUCAZIONE: SEMINARE IL FUTURO a Negrar (VR) mi sono preso un poco di tempo per aggiornarmi sui temi che più mi appassionano, in particolare la divulgazione delle recenti scoperte sull’intelligenza delle piante. Tre lavori  sono assolutamente … Continua a leggere

La natura è il mio sogno

Ho conosciuto da bambino e da adolescente una ricchezza di natura che solo ora comprendo nella sua unicità. Campagne curate, boschi coltivati, spiagge chiare e pulite: è stata questa la condizione della mia infanzia unita a una disponibilità di tempo sconosciuta alle generazioni che ci hanno preceduto. Ho avuto estati in campagna e ai mari … Continua a leggere

Un tuffo nella mobile-photography

Trascinato dai miei figli mi sono iscritto ad Eyeem un social network per chi scatta foto con smartphone. Mi affascina questa continua migrazione dell’immagine e voglio esplorare un poco. In realtà i ragazzi  volevano iscrivermi a Istagram ma da bravo genitore alternativo mi sono dirottato su Eyeem. Olé: mi tuffo nel nuovo! : http://www.eyeem.com/u/23898273 Per … Continua a leggere

In questa buca ci vive un drago! — Atelier dei Piccoli

  I bambini hanno bisogno di avventura! E’ il titolo di un famoso libro di Thomas Lang dove fa una analisi della nostra società, dominata dall’avventura passiva, dalla televisione, dai giochi al computer e spesso dalla noia. Allora come ritrovare questa fase così delicata dell’infanzia, per crescere, acquisire un’identità, scoprire se stessi relazionandosi con gli … Continua a leggere

Libri

Piante per i luoghi, piante per le persone e piante per altre piante È con questa bella espressione di Thomas Reiner, presa dalla sua ultima pubblicazione Planting in a Post-Wild World, scritta a due mani con Claudia West, che voglio presentarvi le mie letture di questi giorni. Partendo dal lavoro di Rainer e West, l’uno … Continua a leggere

Arrivederci :)

Una primavera è passata dall’ultimo post che ho scritto. Ho perso il filo. I ragazzi crescono e gli impegni si moltiplicano. Volevo condividere con tutte le persone che hanno seguito questo sito un saluto e un arrivederci 🙂

Valle della Primavera

Valle della Primavera: in questi giorni sono distese a perdita d’occhio di Leucojum vernum con una spruzzata di Hepatica Nobilis. Dall’alto, a cascata, amenti di Corylus avellana. Meraviglie! Grazie Carlo Alberto 🙂

Curiosità, fantasia

Curiosità, fantasia, il mondo si trasforma così. Come è capace Irit Dulman, alla quale dedico queste ultime texture da Poranceto. Blog @ Gaia’s Echo On Facebook @ Irit Dulman, Felt, Textile, Nature Photostream @ flickr

Simbionti, parassiti, meravigliosi testimoni

Torno al tema dei castagni di Poracento e in generale a tutte le piante secolari abbandonate, alberi un tempo accuditi e ora lasciati al loro destino. La loro natura a confine tra domestico e selvatico mi colpisce particolarmente come in questo fantastico ciliegio nel Parco dei Laghi di Suviana e Brasimone. Un groviglio di emozioni si … Continua a leggere

E’ più figo Bear o Cody?

Non so che dire, ma da quando i miei figli, mi hanno catapultato nel mondo di questa nuova razza di simil-umani provenienti dal pianeta Dmax anch’io sono rimasto inpelagato nelle loro trame e parlo durante il giorno di boschi del Maine e deserti del Chihuahua. Certo che tra gli Ex British Army Bear Grylls, Ed Stafford, i … Continua a leggere