La scuola dei boschi

E’ davvero bello il libro di Christine Armengaud: JOUETS DE PLANTES. Per bambini selvatici e adulti rimasti selvatici. Spiega (con documentazione anche storica) come divertirsi con semi, foglie, canne, legno… Tutto diventa gioco, tutto diventa fare, inventare, capire. Lei è una etnologa che si è formata alla scuola d’arte e ha girato il mondo in cerca di arte spontanea, soprattutto legata ai giochi fatti con elementi di natura e quindi effimeri (con buona grazia delle discariche). Ha curato esposizioni alla Villette e al museo dello zucchero (certo: con le zollette si possono fare un sacco di cose e poi si mangiano). Sta collaborando con il Museo di Arti e tradizioni popolari di Marsiglia. Mi piacerebbe conoscerla: deve essere una donna “ricchissima” dentro. La casa editrice, ha un nome divertente: Plume de carotte. http://www.plumedecarotte.com Pubblica anche eleganti erbari tematici, con copertine molto curate e tanta documentazione.

Piccola riflessione: Scoprire di quante cose si può fare a meno (decrescita felice) solo ritagliando caparbiamente del tempo, fa venire in mente un altro libro di un grandissimo scrittore purtroppo scomparso: Michael Ende http://it.wikipedia.org/wiki/Michael_Ende.

Nel suo romanzo MOMO http://it.wikipedia.org/wiki/Momo_(romanzo) infatti, si parla di come a tutti noi viene sottratto il tempo, per ridurci al grigiore della monovisione. E’ un libro “per ragazzi”, è un libro di fantasia. Ma, visto che noi adulti spesso abbiamo orecchie e occhi tappati, farebbe bene rileggerlo con la nostra esperienza di adulti. Perché l’ha scritto un adulto e dunque anche a noi si rivolge.

scuola dei boschi

Comments
3 Responses to “La scuola dei boschi”
  1. Paolo scrive:

    Che meraviglia Emanuela! 🙂

    Su Amazon però non è più disponibile. Cercandolo l’ho trovato dai tipi di Editions de Terran

    http://www.terran.fr/catalogue/18-Beaux-livres/1112-Jouets-de-Plantes.html

    A proposito: date un’occhiata anche questo editore: uno scrigno delle meraviglie!!!

    http://www.terran.fr/

  2. emanu scrive:

    Paolo guarda anche il sito di plumedecarotte. lo trovi sopra. Il libro te lo faccio vedere quando vengo a trovarvi
    Bellissimo il tuo post sulle aliene. Che poi magari troviamo vendute a Courson o a Orticola a caro prezzo. Non sarà che “alieno” e “aristocratico” hanno la stessa… radice? 🙂 Ussignùr adesso ho lanciato una lotta di classe!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: