La promessa siberiana

Sono arrivate, la partita è arrivata, c’è tutto:  conosco i miei pusher, gente che non sbaglia, se dici che la vuoi gialla, gialla ti arriva. Malus x robusta Yellow Siberian boccioli rosa, fiori bianchi, frutti gialli, giallo che rimane: è lei è la compagna che aspettavo. 😉

Caro Red Sentinel forse ci siamo: non saremo più vedovi d’inverno. Il tempo stringe, si avvicina il freddo e la luce corta e abbiamo da lavorare se vogliamo sopravvivere a tutta la santa nebbia che qui in bassa ci aspetta. Il grigio è un colore, ma somministrato 4/5 mesi dietro fila qualche piccola controindicazione c’è l’ha…

Melette siberiane guai a voi se fate come quella cicciona di Malus  Golden Gem che promette e poi non mantiene o ancor peggio come Malus Golden Hornet che è perfetta, meline gialle giallissime, pure dolci e farinose ma…  come la più crudele del gran dame sul più bello molla e lascia, ci ha lasciato; io e red in inverno, due ghiaccioli nel grigio nebbia.

Radica siberiana, radica 🙂

Comments
4 Responses to “La promessa siberiana”
  1. Rita ha detto:

    son bellissime!
    ma reggono in montagna a 1000m.? 🙂

  2. Paolo ha detto:

    Ciao Rita

    Red Sentinel l’ho piantato 4 anni fa sulle dolomiti a 1000 ml e non ha avuto problemi. La mia nuova fiamma di cognome fa Siberian, che dire: un nome, una garanzia 😉

  3. vespa teresa ha detto:

    Ciao Paolo !

    I miei red sentinel hanno tante meline….vorrei mangiarle o usarle per qualche preparazione…ma quando è meglio raccoglierle ? Domani vado a trovarle.
    Buon autunno.
    Vespa

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: