Salita (Buon 2017)

pt-290440

Entrare in un castagno…

pt-290443

…può essere un’avventura…

pt-290445

…da vivere senza pensiero…

pt-290451

…dando un’occhiata indietro…

pt-290447

… godendosi la salita.

Poranceto, 29 dicembre 2016

Comments
3 Responses to “Salita (Buon 2017)”
  1. Emanuela ha detto:

    Sparì in una fessura della corteccia. Da questa parte si vedeva ancora un piede. Di là i capelli già si sollevavano elettrici per l’eccitazione. Era una saletta profumata di muschio, con dei piccoli appigli alle pareti. Come non desiderare arrampicarsi? Le dita a granchio, i piedi tesi a trovare l’appoggio, il bambino si arrampicava, con la stretta luce in alto come unico desiderio. E di colpo tutto il grigio luminoso della nebbia lo circondò di nuovo, questa volta sul bordo sottile di una torre contorta e profumata, bitorzoluta e inespugnabile. Laggiù il mondo era piccolissimo: piccoli insetti con livree rosse e blu si muovevano sbracciandosi. ‘Sono in cima al mondo!’ pensava il bambino. E non scese, fino a quando non ebbe fame. Tanti auguri belli Paolo a tutti voi! Emanu

  2. silvana ha detto:

    …..grazie Paolo lasciamo quest’anno con la poesia delle tue immagini…

  3. Lina Danielli Balli ha detto:

    Bellissima sequenza di immagini e parole. Ciao e buon anno, lina

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: