Colore

Quest’anno i nostri lavori hanno molto colore, e vario e acceso. I colori maturano la notte diceva Alda Merini e, vivaddio, non hanno controindicazioni 🙂 Makin’Gardens @2013, a photo by Paolo Tasini on Flickr. Aster ‘Vasterival’ Aster novi-belgii ‘Purple Dome’ Calamagrostis x acutiflora ‘Karl Foerster’ Chasmanthium latifolium Eupatorium rugosum ‘Chocolate’ Helenium “Red Army” Rhus typhina … Continua a leggere

Terra, il potere delle piante (2. I fiori, artefici dell’evoluzione)

Condivido una puntata di questa serie prodotta dalla Bbc e proposta per l’Italia da Rai5. Assolutamente da vedere 🙂 Per informazioni sulle serie: http://j.mp/11lAySX

Ricordi, legami

I primi giorni ero nero d’umore: quel posto proprio non mi andava. Come servizio civile avevo fatto domanda al WWF e mi immaginavo in qualche oasi naturalistica a contare licheni o chissà quale altra delizia botanica a me sconosciuta. Era il 1 settembre del 1985 quando arrivai a B. piccolo comune della provincia di Bologna … Continua a leggere

Crescendo

“E’  bello questo libro*  pieno di storie di animali; io pensavo che nel bosco non ci fosse nulla… A me sembra sempre vuoto… Allo Zoo a Pistoia o alla riserva di Monte Labbro li si che ci sono gli animali…. Poi il bosco è faticoso, camminare camminare, però una volta ero lontano da voi e … Continua a leggere

Tempo

Se son fossi la persona razionale che sono, ieri passeggiando tra i castagni di Poranceto, avrei avuto più di un sospetto che qualcosa si animasse e volesse dire, a tratti stradire. Non son forte io a capir le piante e non so se questo agitarsi era per il vento da sud o per i commenti … Continua a leggere

La Nuda

8 settembre 2012 Giornata fresca luminosa; arriviamo di buon ora al parcheggio di lago Cerretano dove le carte indicano la partenza del sentiero per Monte la Nuda, nostra destinazione. Il luogo è una delusione: una distesa di attività commerciali e alberghiere invadono l’ambiente e un sorriso amaro corre pensando all’atmosfera da buon alpeggio che avevamo … Continua a leggere

Generazioni

Le scorribande di noi ragazzi nei terreni e nelle fattorie altrui, al limitare del nostro quartiere di periferia, hanno destato il Robin Hood che è in me. Ci hanno insegnato a vivere nei boschi e nei campi come conigli, sempre con le orecchie tese per sentire arrivare Mr Stimpson, il fattore, o qualcuno dei suoi … Continua a leggere

Monte Schöneck

Per questa volta solo le immagini a raccontare i luoghi: qui siamo attorno Monte Schöneck in Val Sarentino. Codici habitat Natura 2000: 6230 e 9420

La Foresta del Teso

Foresta del Teso, Maresca, 19 agosto 2012 Qui non se pò nulla, non si taglia una frasca se non vole la forestale: tutto per il bello! Così dice il montanaro con cui scambio due parole lungo il sentiero verso Poggio dei Malandrini. Partiti da Casetta Pulledrari dove abbiamo lasciato l’auto, e’ il sentiero n. 3 … Continua a leggere

… uso le nuova diavoleria di WordPress e faccio rimbalzare (reblog devo dire) questo stupendo report di Daniele. Bello, non c’ero a quell’incontro ma ho preso appunti… Grazie Thomas 🙂

Studiosi domandano

C’è evidenza di un “dialogo” fra le piante? Possiamo dire che le piante “risolvono problemi”? Possiamo parlare di “cellule neuronali vegetali”? Possiamo incasellare i vegetali nella categoria “viventi intelligenti”? Che polverone si alza dagli studi della neonata Neurobiologia vegetale. Chissà se qualche giardiniere ha mai frugato tra gli articoli (alcuni online e gratuiti) della rivista … Continua a leggere

Monte Labro – Appunti

Che il monte Labbro sia un luogo da me molto amato non è un segreto per chi legge le pagine di questo blog. Sull’ultimo numero di Rosanova uscirà un articolo in cui Daniele Mongera commenta questi miei appunti sparsi in vent’anni e più. Grazie Daniele. Arcidosso, gennaio 1987 Esami universitari alle spalle, finalmente vacanze: qualche … Continua a leggere

Originally posted on Associazione culturale Maestri di Giardino:
Incontrarsi per conoscersi: 40 soci, sparsi in 31 sedi italiane, saranno a disposizione per presentare l’Associazione e le sue attività. Dal 21 al 25, secondo gli orari e le date indicate, sarà possibile visitare  i loro spazi e farsi un’idea di quante cose si possono condividere frequentando…

Giardini possibili

Se hai giocato tra le ramaglie di un bosco, costruito fortini, scavato… Se ti sei arrampicato su un albero o sei rotolato giù per una collina erbosa… Se conosci una radura di mirtilli  o un torrente con ranocchie verdi… Se queste cose ti appartengono, l’idea di un giardino per crescere, ti sarà molto familiare. Inizia così un … Continua a leggere

Chi te lo fa fare?

Al giardino ci capiti per caso o lo devi cercare. Discreto come la persona che lo ha creato, caparbio nel suo incunearsi nel greto di un torrente, eroico nel suo nascere da un luogo di discarica per divenire un piccolo paradiso terrestre. E’ il Giardino della Valle, a Cernobbio. Piccolissimo se confrontato al parco di … Continua a leggere

Notizie dall’Olanda

Boskoop, Plantarium 22/27 agosto 2011. Fiera professionale del vivaismo. Tema dell’esposizione: arte. Non poteva esserci migliore edizione per avere una prima volta in questa tanto celebrata kermesse per giardinieri. Scrive il curatore di Plantarium  Jos van Lint: “Attraverso il loro lavoro e il loro modo di vedere le cose gli artisti sono in grado di … Continua a leggere

Ciao rete

Cinque mesi e più senza scrivere un rigo, senza navigare, almeno non qui, nella rete… Fuori il mondo cambia, veloce, improvviso, pare un fiume prossimo alla piena. Anch’io sono agitato: penso alle mie aiuole. Da giardiniere ho cercato quelle più lontane, quelle dimenticate, inselvatichite;  in alcune sono saltato a piè pari, con ansia, ho sudato, … Continua a leggere

Monte Aquilaia, i lupi, il naso di Ligabue… Appunti da una giornata speciale

Monte Aquilaia 3 gennaio 2011 Sole e qualche chiazza di verde sul pianolo dove il gregge pascola. E’ freddo, ma qui sottovento è un piacere rimanere. Gli agnellini poppano e giocano e  sono uno spettacolo;  nulla, tranne la coda tra le gambe del cane pastore, lascia presagire la scena che ci aspetta. Ecco, è  una … Continua a leggere

Selvatichezza a Radio 3 Scienza

  Oggi a Radio 3 Scienza ho avuto il piacere di intervenire assieme a Vito Consoli e Silvia Vegetti Finzi e di accennare al nostro invito alla selvatichezza. Ecco qui il podcast Infine oggi un pensiero affettuoso a Giovanni Bollea, all’uomo che indicava, nella felicità del bambino, il segreto della maturità dell’uomo.

Per una nuova visione del paradiso terrestre

Pierre Rabhi non è ancora conosciuto in Italia. Così come non è pubblicato da noi il bel documentario di Coline Serreau: “Solutions locales pour un desordre global”. Sia Rabhi che Serrau si battono per riportare la parola “economia” al suo vero significato. Non una corsa sempre più lanciata all’inseguimento del denaro ma una abitudine alla … Continua a leggere

Aggiornamento sui castagni di Poranceto

… e così il commento di Alessio, abitante del minuscolo borgo di Poranceto, riaccende la discussione sulle potature ai castagni plurisecolari di cui tanto abbiamo ragionato. Per chi ci legge da oggi ripropongo il link al post più denso di pensieri e riflessioni su quanto è accaduto: questo, qui invece tutti gli articoli (cliccate sull’evidenziato per … Continua a leggere

Nove noccioli (e due figli) crescono

Nove noccioli crescono attorno a una sorgente e i loro frutti cadono nell’acqua e un pesce forse un salmone uno ne mangia…. Tutti i luoghi possono avere una storia e  questa è qui e ora e dopo tanta strada, fatica anche noia… …e siamo arrivati in questo luogo, insieme, un nostro terzo livello: certo, hai … Continua a leggere

I luoghi e la creatività

Avreste mai pensato cha da un cartone animato potesse nascere un movimento in difesa di un bosco? Succede in Giappone, il bosco si chiama Sayama vicino a Tokio. Hayao Miyazaki nel 1988 lo ritrae nel film d’animazione Il mio vicino Totoro. Dopo il successo promuove una fondazione a tutela dell’area che a oggi ha raccolto … Continua a leggere

Montarbu

Montarbu, Ogliastra, 25 luglio 2010. Arriviamo da est, alle spalle il Massiccio del Gennargentu, non abbiamo studiato percorsi, consultato guide, siamo lì, calamitati da quel nome, Montarbu. Sulla strada ci fermiamo a una fonte, c’è l’indicazione di un sentiero che va verso l’alto, verso Scala Sa Marra,  lasciamo le macchine e ci incamminiamo. Radura, poi … Continua a leggere

Poranceto: la risposta

Lettera del Consorzio Parco Regionale dei Laghi Suviana e Brasimone. Ecco la risposta ufficiale del Parco: cliccate sull’evidenziato per aprire il documento PDF (se non si apre provate con Acrobat Reader). Bene! Finalmente! Abbiamo aspettato tanto ma una risposta è arrivata: se consideriamo solo la mail certificata siamo anche nei trenta giorni entro quali un’ufficio pubblico … Continua a leggere

Vorrei ce ne curassimo

Ieri sono tornato a Poranceto con un gruppo di corsisti per fargli conoscere questo luogo così speciale. E’ stata l’occasione per vedere l’evoluzione delle cose che vi avevo raccontato. Purtroppo da allora i lavori di potatura sono avanzati e almeno una decina di giganti pluricentenari sono ora ridotti in queste condizioni. Il 26 maggio, dopo … Continua a leggere

Per cortesia

Si, ogni giorno che passa senza risposta su Poranceto mi innervosisco sempre più e mi gingillo con fantasie da vendicator solitario. Poi mi calmo e penso a chi ha più buon senso e conduce la sua battaglia con intelligenza. Gabriella Buccioli, di fronte a manutenzioni che piallano qualunque forma ed espressione di bellezza vegetale, oltre … Continua a leggere

Poranceto – Ieri

Poranceto – Ieri.  Fine della ricreazione: alcuni giganti ritornano in servizio! Un lavoro ben fatto dicono gli anziani seduti con il loro bicchiere di vino. I nuovi innesti terranno! Meno il mio cuore. Sarò patetico, ma questo per me è uno scempio. E anche se tutto scorre – e questo è bene – aver perso, … Continua a leggere

Not You Parents!

Not You Parents! Originally uploaded by Paolo Tasini Si si… Questo blog è decisamente uscito di sentiero… Anche i suoi autori pare 😉 Vi sembra giusto che solo i piccoli possano… fughinare?

Selvatico non selvaggio

«Dal buco nella siepe» disse Susan «l’ho vista che lo baciava. Ho alzato gli occhi dal vaso dei fiori e ho guardato nel buco. L’ho vista che lo baciava. Li ho visti Jinny e Luis, che si baciavano. Nasconderò la mia angoscia nel fazzoletto. Lo avvolgerò stretta in un gomitolo. Da sola andrò al bosco … Continua a leggere